WABA, anche la prima giocatrice italiana a Chicago: Florencia Palacios


WABA, anche la prima giocatrice italiana a Chicago: Florencia Palacios

Il primo colpo delle Chicago Layd Steam di coach Antonio d’Albero è l’argentina, con passaporto italiano, Florencia Palacios.
 
 Nata il 29/12/1985 a Buenos Aires, ala di 181 cm, è la prima giocatrice italiana, visto che giocherà con questo status, ad approdare nella WABA, la neonata lega femminile americana. Situazione ‘strana’ quella di Flo che, per le normative italiane, può giocare solo da passaportata mentre, all’estero, è italiana a tutti gli effetti. Una vittima della burocrazia italiana che, comunque, ha trovato la grande opportunità di giocare nella WABA.

Questa la sua carriera. Inizia a Giocare in Argentina nel club Velez Sarsfield , con questo team gioca in tutte le categorie giovanili fino ad arrivare in prima squadra e vincendo anche un campionato juniores. Ancora juniores si trasferisce al Club Atletico Lanus per poi approdare nel 2003 al Union Florida sempre in Sud America. Arriva così il trasferimento in Europa nel campionato italiano nel CariChieti società di A1, nel quale milita per due stagioni dal 2003/04, ma per problemi di tesseramento gioca nella squadra del New Aurora Pescara. Nella campionato 2005/06 firma per il Pio XII di Santiago De Compostela in Spagna e terminato il campionato spagnolo ritorna in Italia per completare la stagione con il New Aurora Pescara e vincere il campionato. La stagione seguente gioca nel Sangabriele Basket Milano raggiungendo la semifinale dei playoff. Nel 2007/2008 inizia con lo Yale Pescara per poi trasferirsi alla Pallacanestro Femminile Viareggio dove vince il suo secondo campionato Italiano. Nel nuovo campionato resta in Toscana e gioca nella Florence Basket Firenze in A2, nel 2009/10 firma per il Napoli Basket Vomero in A1 e completa la stagione nello Stabia Basket di Castellammare di Stabia vincendo il suo terzo campionato. Nel 2010 è sotto contratto con il Lemvig Basket nella serie A1 in Danimarca dove ottiene anche riconoscimenti per alcune prestazioni dal sito di eurobasket.com, completa la stagione con il rientro in Italia vincendo il suo quarto campionato italiano nelle fila del Family Basket Casagiove. Atleta che ha fatto parte anche della nazionale Argentina e ha partecipato a varie summer league estive in Europa.
 
 Giocatrice in grado di coprire il ruolo sia di ala piccola che di ala grande, Florencia ha un ottimo tiro da tre e una buona partenza in palleggio, con la quale può battere l’avversario diretto e concludere in avvicinamento al ferro o in arresto e tiro. Molto solida in difesa, grazie al suo fisico gioca e difende sia sugli esterni che sugli interni.
 
(Camillo Anzoini e Domenico Pezzella)
 
 
 
 
 
 
 
GOLDWEBTV: Alla corte del coach casertano Antonio D'Albero arriva la prima ottima giocatrice. Vestirà infatti la casacca delle Chicago Layd Steam l'argentina, con passaporto italiano, Florencia Palacios. Nata il 29/12/1985 a Buenos Aires, ala di 181 cm, è la prima giocatrice italiana, visto che giocherà con questo status, ad approdare nella WABA, la neonata lega femminile americana. Ha giocato nel campionato italiano nel CariChieti società di A1, nel quale milita per due stagioni dal 2003/04, ma per problemi di tesseramento gioca nella squadra del New Aurora Pescara. Nella campionato 2005/06 firma per il Pio XII di Santiago De Compostela in Spagna e terminato il campionato spagnolo ritorna in Italia per completare la stagione con il New Aurora Pescara e vincere il campionato. La stagione seguente gioca nel Sangabriele Basket Milano raggiungendo la semifinale dei playoff. Nel 2007/2008 inizia con lo Yale Pescara per poi trasferirsi alla Pallacanestro Femminile Viareggio dove vince il suo secondo campionato Italiano. Nel nuovo campionato resta in Toscana e gioca nella Florence Basket Firenze in A2, nel 2009/10 firma per il Napoli Basket Vomero in A1 e completa la stagione nello Stabia Basket di Castellammare di Stabia vincendo il suo terzo campionato. Nel 2010 è sotto contratto con il Lemvig Basket nella serie A1 in Danimarca dove ottiene anche riconoscimenti per alcune prestazioni dal sito di eurobasket.com, completa la stagione con il rientro in Italia vincendo il suo quarto campionato italiano nelle fila del Family Basket Casagiove.