Saces Dike Napoli, battuta la capolista La Spezia


Saces Dike Napoli, battuta la capolista La Spezia

19/02 : Saces Dike Napoli, battuta la capolista La Spezia - DIKE BASKET NAPOLI

SACES NAPOLI - LA SPEZIA 62-51

(13-11, 26-27; 40-43)

SACES NAPOLI: Bove, Orazzo, De Luca ne, Cupido 9, Miccio 12, Bocchetti 15, Gemini, Fedele ne, Zerella 3, Pavel 23. All. d‘Albero.

SOGEIT LA SPEZIA: Vujovic 12, Canova ne, Cimarosa ne, Crescenzo, Azzellini, Zampieri 8, Micovic 4, Eglite 5, Mugliarisi, De Scalzi 22. All. Bukvic.

ARBITRI: Pataccaro e Petrone.

NOTE: Napoli: t2 13/34 t3 5/20; tl 21/28. La Spezia t2 17/38; t3 3/15; tl 8/10. Rimbalzi: Napoli 41, La Spezia 33. Assist: Napoli 5, La Spezia 2. Uscite per cinque falli: Mugliarisi.

Napoli, 19 febbraio 2012 – La Saces Napoli compie l‘impresa sovvertendo il pronostico e manda ko la fortissima La Spezia dopo un match assolutamente da incorniciare. Buon inizio di Napoli che presenta in quintetto la neo-arrivata Zerella, la quale dimostra di avere grande carattere e lotta su ogni pallone ben 16 rimbalzi al termine della partita. Punteggio in equilibrio, si segna poco da ambo i lati ma il gioco è fluido. A salire in cattedra è la Pavel, che brucia spesso la Micovic e non solo la carica di falli (tre, che la costringono a uscire), ma va anche in doppia cifra per punti segnati già nel primo quarto, che si conclude con Napoli avanti di due lunghezze (13-11). Equilibrio anche nel secondo quarto, con Napoli che trova punti dalla Miccio e da una ottima Bocchetti, mentre le spezzine si affidano alle mani educate della De Scalzi. Il vantaggio dell’una o dell’altra non è mai oltre i tre punti e quindi non stupisce che a metà gara la schiacciasassi La Spezia sia avanti di una sola lunghezza sul 26-27. Nel terzo parziale La Spezia prova a scavare un piccolo solco trascinata dalla De Scalzi e dalla Eglite, ma Napoli non molla e mentre Liliana Miccio continua il suo show dalla lunga distanza è Sara Bocchetti a colpire dall’arco riportando Napoli a -1 dopo che le liguri avevano avuto anche sei lunghezze di vantaggio. Su un bel canestro della Vujovic si arriva all’ultimo intervallo sul 40-43. Anche nell’ultimo quarto le spezzine provano a scappare con la De Scalzi che colpisce dall’arco ma Napoli reagisce di nuovo, trascinata da una monumentale Elizabeth Pavel ed una sempre preziosa Sara Bocchetti, che segna il canestro del 50-48 ribaltando un altro -6. La Zerella segna un libero dalla lunetta, la Cupido invece dopo una incredibile palla rubata subisce fallo e fa due su due, con le spezzine che non segnano più e vanno a -6 con un altro libero della Bocchetti. Nel finale la difesa di Napoli è perfetta, arriva già il fallo sistematico e le partenopee dalla lunetta puniscono ed affossano definitivamente le avversarie. Finisce 62-51.