SPORT - A Casal di Principe oggi 21 la tradizionale cerimonia di consegna dei Premi Coni a società, dirigenti e atleti. Le stelle dello sport al teatro della legalità


SPORT - A Casal di Principe oggi 21 la tradizionale cerimonia di consegna dei Premi Coni a società, dirigenti e atleti. Le stelle dello sport al teatro della legalità

Nella foto Antonio D’Albero tra i ragazzi di Aruba, che seguono il suo ultimo stage di basket

CASAL DI PRINCIPE. Oltre trenta campioni italiani, europei e mondiali in passerella lunedì 21 dicembre alle ore 17 nel Teatro della Legalità a Casal di Principe, scelto dal Coni a conclusione di una stagione dedicata a”sport&legalità”, per la consegna delle Stelle al Merito Sportivo, delle Medaglie al Valore Atletico e delle Palme al Merito Tecnico, assegnate per il biennio 2014/2015 a dirigenti, atleti, tecnici e società sportive meritevoli di Terra di Lavoro. 

Tra gli insigniti per il pugilato l’iridata Angela Carini, l’europeo Raffaele Di Serio, i recenti tricolori Paolo Di Lernia e Giuseppe Perugino, e ancora la Società Excelsior di Marcianise “scudettata” nella boxe, il tiratore Tammaro Cassandro per il titolo mondiale di skeet a squadre, i campioni mondiali di tiro dinamico Adriano Ciro Santarcangelo, di pesca sportiva Rosa Lubrano ed Eduardo Smarrazzo, gli atleti paralimpici di Mondragone per il titolo italiano di sitting volley, e tanti altri…

Verranno consegnate, altresì, le Stelle al Merito Sportivo concesse dal Coni centrale a un gruppo di dirigenti sportivi: Gigi Campofreda per la scherma, Paolo Santulli per la pallavolo, Giuseppe Morbiducci per i cronometristi, Enzo De Lucia per gli sport invernali, Antonio Giordano per il ciclismo, Luigi Di Caprio del Csi e Renato Esposito del Csen per lo sport sociale; ed alle Società: Gruppo Tennistico Sammaritano e Kodokan Judo Club Caserta. In programma anche la tradizionale distribuzione a dirigenti, tecnici, atleti e amici dello sport di premi intitolati agli ex presidenti del Coni di Caserta Donato Messore (al giudice internazionale di atletica Sergio Linguiti) , Egidio Amato (a Lello Della Volpe, dirigente della Clendy Aversa di pallavolo e animatore dell’Associazione Malati Ipertensione Polmonare) e Michele Accinni (a Gianni Allucci, direttore Consorzio Agrorinasce) , e di quelli messi a disposizione dal Panathlon Club (per il fair play a Clementina Petillo, già coordinatrice di educazione fisica all’Ufficio Scolastico Provinciale), dall’Unione Nazionale Veterani dello Sport (al pallavolista Mario Scappaticcio che, a oltre quaranta anni di età, gioca in A2 a Chiusi Perugia), dall’Unione Stampa Sportiva Italiana (al giornalista Enzo Di Nuzzo “una vita per lo sport”).

Il premio “Casertani nel mondo” verrà consegnato ad  Antonio D’Albero, giramondo del basket, attuale allenatore della nazionale di Aruba, isola caraibica a nord del Venezuela, appartenente alle Antille Olandesi. D’Albero, casertano, comincia giovanissimo l’attività di coach nel settore giovanile delle Pantere Caserta, poi nelle fila della LBL Caserta, in seguito con i Falchetti Juvecaserta. Si ferma alcuni anni alla Juvecaserta fino ad arrivare in Legadue come assistente di Franco Marcelletti. Alla ricerca di nuove esperienze nel 2007/08 lavora da capo allenatore a Sulmona in Serie B1 femminile per poi passare alla Florence Firenze di A2 femminile. Tra una stagione e l’altra colleziona varie esperienze all’estero tra Camp e Summer League, di rilievo quella al Sixers Camp dei Philadelphia 76ers negli Stati Uniti. Nella stagione 2010 riceve la chiamata del Lemvig Basket di serie A1 Danese, nell’estate 2011 allena la Nazionale Under 20 Femminile di Macedonia e partecipa ai Campionati Europei Under 20. Nella stagione 2011/2012 allena la Saces Dike  Napoli in serie A2 femminile raggiungendo i playoff. Nel 2012/2013  vola negli Stati Uniti come Head Coach della Chicago Lady Steam-Titans, compagine impegnata nella nuova lega professionistica americana; contemporaneamente aggiunge esperienze con High School maschili nell'Illinois. Nell'estate 2014 lavora per la nazionale della Jamaica nel campionato Centrobasket a Monterrey in Mexico; nella stagione 2014/15 è in Lussemburgo alla guida dello Sparta nella massima serie. Nell’aprile 2015 è Head Coach del Pro Select Team in occasione del WNBA Draft Overseas a Tampa in Florida negli Stati Uniti in concomitanza delle Final Four NCAA, in novembre firma per la federazione di Aruba come National Coach, effettua clinic per gli allenatori locali e tutti i club dell'isola dei Caraibi.

In chiusura verrà celebrata la "Famiglia Sportiva dell'Anno", destinataria di uno specifico premio messo in palio dal Coni e che per questa edizione è la famiglia Barone di Caserta, composta da Giovanni, medico sociale della Pasta Reggia Caserta, dal fratello Agostino, presidente della Volalto Caserta, con la figlia Federica capitano della squadra di serie A2 di pallavolo, dove gioca nel ruolo di libero.

La cerimonia, organizzata in collaborazione con il Consorzio Agrorinasce, verrà introdotta dai saluti del Sindaco di Casal di Principe Renato Natale e del delegato del Coni provinciale Michele De Simone, seguiti dagli interventi del presidente regionale del Coni Cosimo Sibilia e del componente della Giunta Nazionale Coni Guglielmo Talento, mentre le premiazioni verranno intervallate da esibizioni di danza a cura della Gisa Dance Marcianise, di ginnastica ritmica a cura de La Verdiana di Caserta e di karate a cura del Team Capasso di San Cipriano, che grazie all’impegno del Presidente Nicola Capasso, gestisce un impianto sportivo sorto su un terreno sottratto alla criminalità organizzata.

http://www.casertafocus.net/